RSS

Archivio mensile:giugno 2011

Internet, non p3 @veneti

Questa è il corpo di una mail appena giunta al mio indirizzo, inviatami direttamente dalla newsletter del comune:

A Roverè Veronese è in arrivo per i cittadini il centro di pubblico accesso ad Internet con tre postazioni per accedere gratuitamente al Web. Il centro verrà realizzato nella sala civica al piano terra del Comune di Roverè Veronese. L’apertura è fissata per sabato 18 giugno 2011 dalle ore 9.00 alle ore 11.00. Il servizio sarà aperto per 12 ore settimanali nei giorni di martedì (dalle ore 16.00 alle ore 20.00), giovedì (dalle ore 9.00 alle ore 13.00) e sabato (dalle ore 9.00 alle ore 13.00). Il centro fa parte della rete P3@Veneti finanziati dalla Regione Veneto con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).

Di primo impatto, le personali seguenti considerazioni:

1) Se i paesi del comune sono 4, perché un pubblico accesso solo a Roveré Veronese?
2) Gli orari che hanno scelto sono improponibili (solo martedì pomeriggio, il giovedì ed il sabato mattina)
3) E se sono il quarto a voler consultare Internet, mi tocca aspettare il mio turno?
4) Schermo, tastiera, mouse… io voglio accedere ad Internet con il mio telefonino, non con un pc!
5) E’ in definitiva un Internet point! Ma se non sbaglio gli Internet point stanno chiudendo, perché non più al passo con i tempi (Internet lo abbiamo tutti direttamente a casa).
6) Andare in piazza per navigare? No, voglio semplicemente consultare, non sedermi per mettermi lì per ore e ore.
7) Al turista niente Internet?

Non sarebbe stato necessatio l’intervento del pensiero illuminante di un genio, ipotizzare al posto di questo tipo di soluzione, l’installazione di un router wireless per ogni piazza – quelli con l’antennina – che potessero permettere la connessione di chiunque, purché munito di notebook – l’abbiamo tutti -, se non con il cellu, iPad e tutte le altre diavolerie che necessitano di una connessione.

Si insomma una soluzione che fosse di raggio più ampio, quindi migliore e sicuramente di minor costo (connessione, router e basta), non questo accrochio fatto in qualche modo, di cui si potrebbe lecitamente ipotizzare nessun interesse, se non quello dei produttori e degli intallatori di pc a carico dei contribuenti

Uno per ogni piazza. Si, lo so: sono un genio:)

 
Lascia un commento

Pubblicato da su giugno 15, 2011 in Critiche, Idee

 

Tag: , , , , , , ,